Regione Veneto

Comune di Sant'Urbano
Portale Istituzionale

Seguici su

EMERGENZA UCRAINA - OSPITALITA'DI CITTADINI UCRAINI

Pubblicata il 24/03/2022
Dal 24/03/2022 al 30/06/2022

 Emergenza Ucraina – Ospitalità di cittadini ucraini: registrazione e disponibilità di alloggi
 
Il drammatico conflitto che sta martoriando il territorio ucraino ha causato e sarà causa nel prossimo futuro di un notevole afflusso di profughi nel territorio provinciale.
La Prefettura di Padova (con nota prot. 21840 del 11/03/2022) ha cercato di fornire indicazioni operative alla luce delle Ordinanze della Protezione Civile n. 872 e 873 rispettivamente del 4/3 e 6/3/22.
  1. Registrazione dei Cittadini Ucraini: Comunicazione di Ospitalità (art. 7 Dlgs 286/98)
Come previsto dalla normativa vigente in materia di immigrazione, chiunque ospita uno straniero (extracomunitario e quindi anche i cittadini ucraini) ha l’obbligo di inoltrare la Comunicazione di Ospitalità all’Autorità locale di Pubblica Sicurezza (nel caso del Comune di Sant’Urbano, al Sindaco) entro le 48 h, su modulo predisposto, con le fotocopie del documento dell’avente titolo sull’immobile e dell’ospitato (Ufficio Protocollo – Tel. 0429/96023-orari di apertura: lun 9-12.30; Merc 15,30-18; Ven 9-12.30). 
 
Il Ministero dell’Interno ha inoltre richiesto una serie di informazioni sulle persone ospitate e la tipologia delle strutture: per questo motivo, si chiede la collaborazione dei dichiaranti (ospitanti) di compilare contestualmente il modulo di cui sopra, il file.xls (All. 4-Circolare Prefettura)
 
Per profughi in arrivo dall’Ucraina privi di un valido documento di riconoscimento: vedi news “Documenti cittadini ucraini”
ALLEGATI:
1-Modulo Comunicazione di Ospitalità;
2a-File.xls da compilare – persone ospitate (alleg.4-Circolare Prefettura del 11/03/2022)
2b-File.xls da compilare – persone ospitate (alleg.4-Circolare Provincia del 25/03/2022)

 
  1. Registrazione dei Cittadini Ucraini: Dichiarazione di Presenza (L. 68/2007)
Accanto alla Comunicazione di Ospitalità, per regolarizzare la permanenza nel territorio (entro ed oltre i 90 gg), i Cittadini Ucraini dovranno:
-inoltrare la Dichiarazione di Presenza direttamente alla Questura di Padova-Ufficio Immigrazione, entro 8 gg. dall’ingresso in Italia;
- ovvero, in caso di provenienza da Paese Schengen (es. Slovenia), sul passaporto è già stato apposto il timbro di ingresso: da questa data va contato il periodo dei 90 gg per il soggiorno in Italia senza particolari formalità;
     ALLEGATI:
3-Dichiarazione di Presenza;
 
  1. Registrazione dei Cittadini Ucraini: Permanenza dopo i 90gg -PERMESSO DI SOGGIORNO
Trascorsi i 90 gg di permanenza nel territorio italiano (dalla dichiarazione di presenza o dalla data del timbro di ingresso), è necessario rivolgersi alla Questura di Padova-Ufficio Immigrazione, per ricevere l’informativa al fine del rilascio del permesso di soggiorno.
Per PERMESSO DI SOGGIORNO: rivolgersi alla QUESTURA DI PADOVA -UFFICIO IMMIGRAZIONI:
Questura di Padova
Ufficio Immigrazioni
Zona Stanga - La Cittadella
Piazza Zanellato n. 8
PADOVA
Telefono 049-833111 (centralino)
049-8282469
Orari di apertura dal LUN al VEN
dalle ore 7.30 alle ore 13.30
dalle ore 14.30 alle ore 17.30
Documenti da presentare -comunicazione di ospitalita' ex art. 7 Dlgs 286/98
  (ricevuta originale del protocollo);
-passaporto in originale;
-fotocopia passaporto;
-eventualialtri documenti; 
Chi si deve presentare -cittadino ucraino
- ospitante (colui che ospita lo straniero);
-eventuale interprete (in caso di necessità, presso l'ufficio immigrazioni sono a disposizione degli interpreti)



4a-Benvenuti in Italia (ITA)
4b-Benvenuti in Italia (UKR)
4c-Benvenuti in Italia (ENG)
4d-Benvenuti in Italia (RUS)
 
 
 
  1. Disponibilità di alloggio per cittadini ucraini
 
Molti privati hanno espresso la volontà di rendersi disponibili per l’accoglienza di cittadini ucraini.
 
Pur elogiando le manifestazioni spontanee di solidarietà nei confronti di chi sta subendo una guerra, va ricordato quanto segue:
  1. allo stato attuale, non sono previste forme di rimborso per i privati che hanno offerto la disponibilità per ospitale i profughi (o che stanno già fornendo alloggio);
  2. devono essere verificate le idoneità delle soluzioni alloggiative (specie in casi di immobili chiusi da diverso tempo)  da un punto di vista tecnico ed igienico-sanitario, a cura delle competenti autorità (Comune/ ULSS) ecc.
  3. in caso di ospitalità di minori, la competenza (per i minori “non accompagnati” ovvero senza genitori/ tutore) resta in capo al Tribunale dei Minorenni.
           Pertanto, in caso di disponibilità alloggiativa per i profughi ucraini, si raccomanda di mettersi in contatto con gli  Uffici Comunali (Ufficio Protocollo – tel. 0429/96023), per il necessario raccordo con le autorità competenti.


 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato 1-comunicazione-di-ospitalita.pdf 22.27 KB
Allegato 3-Dichiarazione_di_Presenza.pdf 44.22 KB
Allegato 4a-benvenuto_ita.pdf 265.18 KB
Allegato 4b-benvenuto_ucr.pdf 302.14 KB
Allegato 4c-benvenuto_eng.pdf 264.97 KB
Allegato 4d-benvenuto_rus.pdf 310.45 KB
Allegato 2a-Report_PREFETTURA.xlsx 29.11 KB
Allegato 2b-Report_PROVINCIA.xls 48.5 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto